Home > Migliori post, Pensieri in libertà, Politicando > Ha ragione Silvio, è un complotto.

Ha ragione Silvio, è un complotto.

Complotto economico?Cerchiamo di ragionare razionalmente e senza preconcetti.

Per quanto una persona possa essere collusa con praticamente tutte le forze del male, pensare che gli scandali escano in pubblico casualmente tutti assieme e casualmente tutti sotto elezioni è perlomeno ingenuo.

Sicuramente sotto queste rivelazioni c’è una regia, forse politica e sicuramente economica, probabilmente perchè (ma entriamo nel magico regno delle supposizioni) Berlusconi stava diventando troppo potente e arrogante senza sottostare a certe regole del gioco, o forse perchè aveva completato la sua opera di rendersi inprocessabile (lodo Alfano+leggi ad personam), o perchè stava superando il 40% di preferenze e poteva tentare di vincere il Referendum e conquistare il potere in solitaria…

Di certo c’è solo che in politica come in affari stravincere fa alleare tutti i tuoi nemici contro di te.

Detto questo, stiamo parlando di un complotto antidemocratico volto a sovvertire i risultati elettorali?

Assolutamente NO. (segue)

Lo sarebbe se i fatti raccontati fossero falsi, se Noemi e la d’Addario e le varie pseudo-veline fossero pagate per mentire, se Berlusconi fosse estraneo ai fatti, allora sì, sarebbe una specie di colpo di stato. Invece è palese che questi scandali siano degli scheletri nell’armadio reali e tenuti chiusi probabilmente perchè non era utile in quel momento come invece lo è ora. O pensate che Berlusconi sia un santo? (allora non vi fidate delle parole di Chirac? O non capite il senso delle parole di Ghedini che difende il capo dicendo che forse è andato con le escort ma comunque non è punibile penalmente perchè “utilizzatore finale”? O pensate che la moglie sia in combutta con D’Alema?).

Restiamo seri, i punti sicuri sono 2:

  • Berlusconi è colpevolissimo: le centinaia di foto, i video, le intercettazioni e le parole di moglie e amici lo incastrano;
  • Qualcuno (probabilmente nel mondo economico a lui avverso) conosceva questi fatti e ora sta cavalcando e spingendo il più possibile lo scandalo per indebolire e fare in modo che Berlusconi sia costretto a ritirarsi o scendere a patti.

Lo scandalo vero secondo me non è far conoscere al pubblico le nefandezze del proprio presidente, ma nasconderle per anni a scopo ricattatorio (le foto di villa Certosa sono centinaia e prese lungo un periodo di 2 anni!).

Quindi, cosa concludere?

Aspettiamo a lato del fiume sperando di veder passare il cadavere di Berlusconi, quello sicuramente. Ma di certo lui non starà fermo ad aspettare che gli scandali lo distruggano (l’ha affermato e lo sta mettendo in pratica, basta seguire la TV in questi giorni, siamo a livelli di disinformazione mai raggiunti, nemmeno in Italia).

Ma cosa può arrivare da una situazione in cui il primo partito di opposizione è in una posizione di disarmante debolezza e la vera opposizione è portata avanti da gruppi economici (Rizzoli e soci), che sicuramente chiederanno il conto in caso di vittoria?

Annunci
  1. Ulissegio
    7 luglio 2009 alle 17:05

    A me piace un sacco la dietrologia e mi sono scervellato anch’io per capire chi possa/possano essere colui/coloro che è/sono in grado di dare scacco a Berlusconi.
    Ebbene, non mi è venuto in mente nessuno.
    I big dell’industria grazie a lui non pagano tasse e mai si vedranno togliere i provilegi,i giornali e le tv sono tutte sue o pseudo sue, con le redazioni allineate.
    Il Pd…il Pd secondo te ha la forza per fare qualcosa (che non sia autolesionistico), per organizzare complotti?
    E allora si va all’estero…chi potrebbe aver interesse a buttar giù Berlusconi? Murdoch per l’Iva e le tv?
    Fare uscire queste cose (scoop su villa Certosa, cause giudiziarie e affini) a orologeria alla vigilia delle elezioni si è già visto che:
    1) non può essere un caso
    2) in Italia non ha conseguenze, se non quelle di far andare i Pidiellini a votare (invece che al mare) compatti per sventare il complotto che si accanisce contro Papi. In effetti queste circostanze fanno pensare al complotto anche quelli più ingenui…
    Quindi, che senso ha farle???

    • logzero
      7 luglio 2009 alle 17:23

      Sul PD che non ha nemmeno la forza di cavalcare le notizie a suo favore, siamo d’accordo.
      Ma che certi gruppi di potere italiani e non trovino in Berlusconi un freno direi che non c’è dubbio, per quanto colui sia pressochè monopolista in molte aree.

      Per quanto riguarda le rivelazioni di questi mesi direi che hanno anche fruttato abbastanza, purtroppo gli italiani si scandalizzano per le donnine e i festini, non per il conflitto di interessi o le collusioni mafiose…
      Comunque se vuoi divertirti:
      http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=116

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: